Now loading.
Please wait.

I Ministeri di Economia e Salute danno l’ok al Piano ospedaliero della Regione Campania, che dovrebbe garantire alla Regione 290 milioni di euro e permetterebbe, quindi, alle aziende ospedaliere campane di programmare assunzioni, stabilizzare precari e codificare l’offerta assistenziale.

Si tratta di fondi bloccati dal 2014, i quali porterebbero alla creazione di 1637 nuovi posti letto. Il Governo, però, ha imposto la riduzione di Unità operative complesse di Chirurgia generale, che rappresentano una spesa inutile per l’Esecutivo centrale dato che riguardano pochi posti in ogni struttura.

Un altro aspetto sul quale il Governo nazionale ha focalizzato la propria attenzione riguarda i ricoveri, che sono troppi se confrontati con la media nazionale.

Add comment


Security code
Refresh