Now loading.
Please wait.

Attualità

Il Santobono-Pausilipon si arricchisce di un nuovo reparto, la Terapia Intensiva Neonatale, tra le 23 in Italia ed unica del Meridione.

Giovedì 14 dicembre 2017 si è tenuta l’inaugurazione del reparto fornito di 15 posti letto  e di un percorso integrato di cura, che rappresenta l’assoluta novità. L’intervento, costato due milioni di euro, dota la struttura di tecnologie avanzate robotiche. 

"Completeremo questo intervento recuperando anche una palazzina dismessa che c’è nel Pausilipon per creare una struttura di accoglienza per i familiari dei pazienti” annuncia il governatore Vincenzo De Luca.

"È la prima volta che il Parlamento pubblica un documento ufficiale sul rapporto tra inquinamento, tumori, malformazioni feto-neonatali ed epigenetica".

Il commento è del senatore Lucio Romano, componente della Commissione Igiene e Sanità, promotore e relatore dell’indagine conoscitiva ‘ Inquinamento ambientale ed effetti sull’incidenza tumori, delle malformazioni feto-neonatali ed epigenetica’, di cui vi abbiamo parlato nel corso delle scorse settimane (leggi qui: http://tsrmcampania.it/news/39-attualita/1008-asl-napoli-3-sud-e-caserta-incidenza-oncologica-superiore-alla-media.html).

Il testo è stato approvato all’unanimità dalla Commissione competente: “ L'indagine si è avvalsa di una metodologia interdisciplinare - prosegue Romano - È stato tracciato un metodo, basato su fondamenti scientifici validati e accreditati. La metodologia va estesa con urgenza per l'analisi anche di altri siti in Italia che destano particolare allarme per la popolazione. Ritenere che Terra dei Fuochi significhi una unicità in Italia è un grave errore"

L’indagine completa al seguente link: http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato6037710.pdf

A distanza di dieci giorni dall’apertura del nuovo Pronto soccorso dell’Ospedale di Aversa (ne abbiamo parlato qui: http://tsrmcampania.it/news/39-attualita/1012-ospedale-moscati-di-aversa-inaugurato-il-pronto-soccorso.html) , il personale ha già messo in atto la prima protesta contro la direzione.

Il motivo riguarda le carenze di personale: “Manca la metà del personale necessario” si apprende dalle organizzazioni sindacali che hanno rappresentato i lavoratori nel confronto con la direttrice sanitaria, Angela Maffeo.

“Lo stato di agitazione andrà avanti ad oltranza fino a quando non ci saranno risposte concrete sulla questione”.

Per sopperire tali mancanze, si è spesso fatto ricorso alla strada dello straordinario: “Il carico di lavoro porta stress – spiegano i sanitari in agitazione – e la nostra attività può arrecare danni alla salute dei pazienti”.

Una possibile soluzione potrebbe rappresentare il ricorso alle agenzie interinali.

 

Sanità, salute, tutela del lavoro, tutela dei deboli: questi sono solo alcune delle tematiche su cui lavorerà il Comitato delle Professioni istituito presso il Comune di Napoli con decreto sindacale 374 del 21 novembre 2017, al quale prenderà parte anche il nostro Collegio professionale.

L’obiettivo del Comitato è quello di favorire lo sviluppo sostenibile della città di Napoli, il miglioramento della qualità dei servizi sociali, la partecipazione dei cittadini al bene comune.

Il decreto al seguente link : http://www.comune.napoli.it/flex/FixedPages/EN/AttachDownload.php?ID=208538

Dopo circa cinque anni di lavori, nei giorni scorsi è stato inaugurato il Pronto soccorso dell’Ospedale ‘Giuseppe Moscati’ di Aversa, che per numero di prestazioni in Campania è secondo solo al Cardarelli.

I 100mila accessi annui, però, non sono stati supportati dalle giuste infrastrutture e dal personale necessario. Ciò, molto spesso, ha portato ad episodi di violenza da parte dei parenti dei pazienti in attesa a danno degli operatori sanitari obbligati a sopperire alle suddette carenze.

Il progetto del nuovo pronto soccorso dovrebbe, in parte, contribuire a superare le problematiche esistenti, vista l’attivazione di strumentazione di nuova generazione e di tutte le strutture idonee per la diagnostica per immagini (Tac, Radiografo ed Ecografo).