Now loading.
Please wait.

Università

È previsto per il 13 settembre 2017 il test per l’accesso ai Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie. È quanto si apprende dal calendario pubblicato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca per i corsi di Laurea ad accesso programmato per l’anno accademico 2017-2018.

“Le modalità e i contenuti della prova e il numero di posti disponibili per le immatricolazioni – ricorda il Miur – saranno definiti con un decreto successivo”.

Per il calendario completo vai al seguente link: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs010317

Negli scorsi mesi il Comitato Centrale della Federazione Nazionale TSRM ha istituto un gruppo di lavoro (i componenti qui: http://www.tsrm.org/index.php/progetto-erasmus/) per la realizzazione del ‘Progetto Erasmus’, che permette di incentivare la partecipazione degli studenti dei Corsi di Laurea per TRMIR ai percorsi di mobilità internazionale.

Il suddetto gruppo di lavoro ha elaborato una brochure informativa che riassume tutte possibilità del progetto, che di seguito illustreremo in breve.

Oltre agli studenti del Corsi di Laurea per tsrm possono prendere parte al progetto anche i neolaureati, purché abbiano presentato la domanda di partecipazione prima del conseguimento del titolo.

Per ricevere la sovvenzione, gli studenti e i neolaureati devono candidarsi presso le facoltà di appartenenza, che autonomamente gestiscono i bandi di mobilità, sia per studio che per tirocinio.

Consulta la brochure al seguente link: http://www.tsrm.org/wp-content/uploads/2017/01/Erasmus_2017_foglio_informativo.pdf

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Internazionale della Federazione all’indirizzo di posta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Con il decreto 546 del 30 giugno 2016 il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha stabilito le modalità ed i contenuti delle prove di ammissione ai Corsi di Laurea e di Laurea Magistrale a ciclo unico ad accesso programmato nazionale per l’anno accademico 2016-2017.

Soffermiamoci sulle Professioni sanitarie.

L’articolo 7 del testo normativo prevede che la prova di ammissione è predisposta da ciascuna Università ed è identica per l'accesso a tutte le tipologie dei corsi attivati presso lo stesso Ateneo.

La prova – per lo svolgimento della quale saranno assegnati 100 minuti - consisterà nella soluzione di 60 quesiti, ognuno dei quali presenterà cinque opzioni di risposta. Gli argomenti sui quali verterà il test riguardano la cultura generale (2 quesiti), ragionamento logico (20 quesiti), biologia (18 quesiti), chimica (12 quesiti), fisica e matematica (8 quesiti).

Il Decreto al seguente link: http://attiministeriali.miur.it/anno-2016/giugno/dm-30062016.aspx

Fabbisogno formativo, chiesta la riduzione a 80 posti

“Ridurre il fabbisogno formativo per l’anno 2016-2017”. L’indicazione viene da una circolare trasmessaci nei giorni scorsi dalla Federazione Nazionale TSRM, sulla scorta degli ultimi dati inerenti il tasso di occupazione per i neolaureati a dodici mesi dal conseguimento del titolo di studio, che decresce in modo preoccupante di anno in anno.

In sostanza, per il prossimo anno accademico la Federazione ha chiesto alle Regioni di portare il fabbisogno a 700 unità, rispetto alle 737 dell’anno in corso. Nello specifico, viene esplicitamente chiesto alla Campania di ridurre da 110 a 80 i posti da bandire per l’accesso al Corso di Laurea in “Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia”.

Detto questo, è necessario un piccolo excursus storico, utile a rimarcare quanto il Coordinamento Regionale Campania Collegi Tsrm abbia premuto in passato affinché venisse ridimensionata la richiesta di posti per i corsi di laurea.

Già lo scorso anno, infatti, il Coordinamento (di cui il nostro Collegio fa parte insieme al Collegio di Salerno) aveva indicato un numero di 80 unità per i Corsi di Laurea riferiti all’anno accademico 2015-2016. Quindi, già avevamo indicato un fabbisogno inferiore di 10 unità rispetto alla richiesta attuale, nonostante la situazione fosse meno grave rispetto ad oggi.

Purtroppo, la nostra proposta non fu accolta. Fu necessaria una sintesi che portò a una richiesta ufficiale di 110 unità: a metà strada tra noi e la Regione, che d’accordo con le Università chiedeva 140 posti.

Tutto ciò, è bene ricordarlo, avvenne in un clima non del tutto disteso, con la Federazione che non seppe far altro che provocare, indicando un “fabbisogno 0 per non creare altri disoccupati” (leggi qui e qui).

Ritornando allo stato attuale e visto il costante calo di occupati tra i neolaureati, siamo ancora più convinti che vada attuato un ridimensionamento del fabbisogno formativo.

Voi, cosa ne pensate?

Il Coordinamento dei Collegi TSRM della Regione Campania compie un importante passo in avanti verso l’internazionalizzazione della professione, con la firma del protocollo d’intesa con la RITE University.

L’accordo prevede una collaborazione esclusiva del nostro Collegio per la formazione dei TSRM italiani, i quali potranno usufruire del ‘Professional English Course for Radiographers’, che si terrà dal 2 al 9 ottobre 2015, al costo di 650 euro.

L’offerta prevede 20 ore di corso, 10 ore di conversazione, formazione ed informazione, work experience, alloggio in albergo a 4 stelle, pensione completa, transfer ed escursione di un giorno a Dublino.